novità di primavera (per me): agretti

Un tipico inizio

Mamma, ma tu hai mai provato [nome di qualcosa]?

Mamma: No, ma proviamolo. Quando vado al supermercato, se lo trovo te lo prendo.

Quel qualcosa: AGRETTI.
conosciuti anche come barba di frate.
Mai provati, solo visti su qualche giornale o libro.

E poi li vedi lì, comparsi magicamente (mamma?) nel frigo.
e qualcosa ora bisogna pur inventare.
Domenica mattina, essere soli in casa, tranquilli. Avere il tempo per pensare un po’ a se stessi e per poter creare qualcosa di speciale e particolare.

La cucina è inventiva e creatività.
Quindi si seguono le stesse regole del processo creativo:

  • preparazione: ricerca di informazioni sulla materia prima e dei materiali disponibili nelle varie dispense, frigo etc. Bisogna pur creare con quello che si ha già in casa. ( anche perchè la voglia di uscire è pari a 0).
  • incubazione:  lista dei materiali davanti agli occhi, sensazioni che danno, percezione del proprio corpo e di cosa ha voglia e bisogno in quel momento, accostamenti di diverse percezioni cromatiche e sensoriali
  • illuminazione: l’idea da provare e sperimentare.
  • verifica: ora non resta che provare!

e via di: CREPES SALATE CON AGRETTI PICCANTI SU FONDUTINA DI CAPRINO

Ingredienti:
(tutto q.b., ma alcune cose in cucina le faccio “ad occhio” e altre vanno a gusto.)

  • per le crepes:
    q.b. farina (io ho messo una parte di farina di farro e una di farina 00)
    q.b. latte
    2 uova
  • per il ripieno:
    un mazzetto di agretti
    peperoncino
    filetti di acciunghe
  • per la fondutina:
    80 gr. circa caprino fresco
    q.b. latte
    q.b. pepe

IMG_20170423_143046_610

Preparazione:

  • preparare l’impasto delle crepes sbattendo le uova in una ciotola capiente con la farina e aggiungendo il latte fino ad ottenere la giusta consistenza e omogeneità che permetta di essere facilmente spalmabile nella crepiera. Far riposare in frigo per almeno 30 minuti.
  • pulire gli agretti freschi e lessarli in acqua bollente per circa 5 minuti.
  • in una padella, far scaldare un paio di cucchiai d’olio con del peperoncino piccante a pezzetti (io ho messo 2 peperoncini piccoli spezzati) nel quale far sciogliere un paio di acciughe (a seconda del gusto che si vuole ottenere, ma si possono omettere). Far salta poi in padella gli agretti sbollentati fino a quando non sono ben caldi e hanno preso tutto il gusto del fondo.
  • Dopo mezz’ora di riposo, si puo’ procedere con le crepes.
    Scaldare bene la crepiera e ungerla con una noce di burro. Quando ha raggiunto la temperatura ideale, versare un mestolo di impasto e stenderlo su tutta la superficie in modo omogeneo. Dopo circa un minuto (ma, ahime’, anche questo è frutto e questione di esperienza e si vede ad occhio) la crepe dovrebbe essere bella dorata e quindi pronta per essere capovolta e cucinata sull’altro lato.
    Una volta pronta, trasferirla su un piatto.
  • Per la fondutina: scaldare il latte e sciogliere all’interno il carpino fresco mescolando per bene e a lungo, fino ad ottenere una crema omogenea e abbastanza densa.
    All’inizio mettere poco latte e poi aggiungerne fino a che la consistenza non è quella desiderata.
  • Impiattare con creatività! 🙂
    (per chiudere le crepes io ho usato un filetto di erba cipollina, ma volendo si poteva usare un agretto.)

IMG_20170423_135116_358

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...