Torta di patate dolci e gocce di cioccolato

Le mie origini: Alleghe e Arabba.
E’ da lì che sono partiti i miei genitori, è tra quelle montagne che tutto è iniziato e che sento vicine. Mie. Sono luoghi stupendi, si gode di panorami e paesaggi mozzafiato, l’aria è più limpida e ha un profumo tutto suo, di fresco.
Sì, noi montanari siamo freddi soprattutto a primo impatto, manteniamo le distanze (fisiche), non abbracciamo, non baciamo, non siamo caciaroni. Ma se rispettate il nostro modo di essere, doniamo tutto di noi e sappiamo essere caldi. Certo, a modo nostro. Dimostriamo le cose con piccoli gesti, assolutamente non plateali (magari a vole anche di difficile comprensione), parliamo poco perchè il silenzio parla, lascia fluttuare emozioni nell’aria e quel silenzio si carica di parole, emozioni, gioie, dolori, sentimenti.  Ecco, siamo nordici.
Per chi non ha mai avuto la possibilità di visitare certi posti è difficile capire di cosa sto parlando. Per gli altri … bè …spero i ricordi riaffiorino e vi facciano sorridere, provare un pò di malinconia e di voglia di ritornare.

Ora abito a valle, tra i “saioc” (!) ma i miei parenti no. Sono rimasti nella luogo natio, dove sono nati, cresciuti e stanno invecchiando. Mantengono saldo il contatto con la natura e con le tradizioni contadine, per mia fortuna!
Sì, perchè lo zio e la nonna sono i miei spacciatori. Sì, spacciatori .. di verdura, frutta, uova e tutto ciò che proviene dai campi. Tutte cose che hanno un sapore pieno e molto diverso da quelle che si trovano nei supermercati e, grazie alla passione e alla voglia di sperimentare, a volte lo zio mi dona cose delle quali non conoscevo l’esistenza e mi invoglia a sperimentare e creare piatti nuovi.
Questa volta non mi ha dato nulla di così particolare ma a casa mia non si usa: la patata dolce o patata americana o batata, che dir si voglia.

Sfida accettata!
Le patate americane ovviamente si possono mangiare lesse, al forno o come qualsiasi altra patata.
Ma..visto l’alta presenza di zuccheri che le fanno acquisire un sapore dolce, perchè non provare a farne un dolce? magari accostandolo al cioccolato?

Detto. Fatto. Ed ecco la ricetta 🙂

Ingredienti:

250 gr. farina
250 gr. patate americane
150 gr. gocce di cioccolato o cioccolato tritato
4 uova
1 bustina di lievito
1 stecca di vaniglia (o 1 bustina di vanillina)
q.b. latte

* per prima cosa far bollire le patate, operazione che richiederà un pò di tempo, poi pelarle e schiacciarle con lo schiacciapatate e lasciarle intiepidire.

* In una coppa montare tuorli, zucchero e burro finchè diventa un composto omogeneo e spumoso. A questo punto aggiungere farina, lievito, le patate schiacciate, le gocce di cioccolato e, per ultimi, i bianchi montati neve. Attenzione a non farli smontare!!!
Se il composto ottenuto dovesse essere troppo duro, aggiungere acqua e/o latte tiepidi, fino ad ottenere un composto omogeneo e abbastanza morbido.

* Infornare a 180° per 35 minuti circa. E, come sempre, vale la prova stecchino!

torta di patate dolci e gocce di cioccolato

torta di patate dolci e gocce di cioccolato

6 risposte a “Torta di patate dolci e gocce di cioccolato

  1. Quando ero piccola, mia mamma tutti gli inverni, metteva una patata americana in un vasetto con l’acqua. La patata cacciava e i fusti si arrampicavano su un traliccio di bastoncini e poi sul muro. Non ne ho mai assaggiata una! Forse è giunto il momento:

    • Verissimo! Anche la mia mamma faceva la stessa cosa ed è l’uso che ne abbiamo sempre fatto. E’ stato lo zio poco tempo fa a farmi assaggiare questo tipo di patate e da lì è nata la sfida.
      Te la consiglio: è molto buona anche lessa!

  2. Adoro le patate cosiddette Americane, mi piacciono anche più delle castagne che quando ero piccola formavano un connubio indissolubile, assolutamente sempre entrambe bollite! Da adulta ho imparato a servirle anche fritte a bastoncino o a mezzaluna insieme alle patate “normali”. Sono insolite e deliziose, buone soprattutto con il maiale! Non le ho mai usate per un dolce: grazie della ricetta!

    • questo è uno dei primi esperimenti che ho fatto con le patate dolci e vistl che amo fare dolci non potevo che inoziare dal dessert 🙂 ..le proverò anche fritte e con il maiale visto cio che dici!

  3. ciao.. vorrei provare questa ricetta, ma non sono indicate le grammature di zucchero e burro.. io ometterei volentieri utilizzando sostituti come miele e burro di mandorla ma piu’ o meno quanto?
    grazie intanto

    • scusami, probabilmente mi sono sfuggiti questi ingredienti!
      250 gr zucchero e 150 gr burro..
      ottima idea la tua, sicuramente un gusto un po diverso ..ma assolutamente da provare!
      se hai voglia, fammi sapere come viene ! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...